fbpx

testata

Vota questo articolo
(4 Voti)

VACCINI... SÌ O NO? In evidenza

VACCINI... È L'ORA DI SMETTERLA DI FARE TERRORISMO ED ESSERE POCO CHIARI...

In merito all'argomento vaccini oltre a rifarsi ad alcuni dei tanti articoli e titoli riportati da vari colleghi (come sotto allegherò, specialmente una dichiarazione del Professore Filippo Festini Docente di Scienze Infermieristiche all'Università di Firenze), vorrei specificare che in questo caso non c’entra nulla essere favorevoli o meno ai vaccini, questione oltretutto personale, ma è ovvio che ognuno di noi sia libero di scegliere e decidere come vuole, come sia libero anche di pensare (condividendo il discorso del Prof. Festini) e oltremodo dubitare della validità del vaccino anti-covid... quindi non è solo un quesito legato al vaccino ma un problema inerente la costrizione, come in questo caso…

Con i provvedimenti presi si capisce che il governo italiano è come se avesse detto a chiare lettere che "gli operatori sanitari non sono proprietari dei loro corpi" ossia chi decide cosa avviene con i corpi degli operatori sanitari è esclusivamente il governo italiano, il cui parere di molti è - cosa grave e inammissibile, e non deve passare qualunque sia l’opinione personale sui vaccini. -

Quindi rimanendo sul tema che è l’introduzione all’obbligo di vaccinazione per gli operatori socio sanitari il cui rischio è la sospensione dall’esercizio della professione o comunque dalle loro mansioni e stipendio, è da far emergere che questo decreto legge è completamente incostituzionale, non solo in base all’Art. 32 della Costituzione (che recita: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.) ma anche in base ad una serie di principi del Diritto Internazionale tra i quali spicca non solo la Convenzione di Oviedo ma anche il cosiddetto Codice di Norimberga che vieta la sperimentazione sugli esseri umani

Da far notare che, per stessa dichiarazione da parte delle case farmaceutiche che lo producono, questo cosiddetto vaccino è un - farmaco sperimentale del quale non sappiamo assolutamente nulla sugli effetti a lungo termine - nonostante ciò, il governo ha la spudoratezza di imporlo agli operatori sanitari… e non solo.

Da un punto di vista legale emergerebbe il fatto che costringere qualcuno ad un male cioè a subire un vaccino, che qualcuno non vuole, sotto minaccia di un male ingiusto, costituisce un reato di estorsione (e appunto per questo, da alcuni avvocati, sarà presto sviluppato un modello di denuncia per estorsione contro tutti i ministri e tutti coloro che fanno parte del governo che hanno adottato questo Decreto Legge).

Inoltre presto ci sarà un’iniziativa dove alcuni avvocati raccoglieranno firme e adesioni per un ricorso di urgenza al tribunale per far sospendere l’obbligo di vaccinazione e per rimettere gli atti alla Corte Costituzionale affinché venga presa una decisione della costituzionalità di questo decreto legge, che è una delle azioni più ignobili mai compiute dai governi della Repubblica Italiana.

Infine dobbiamo anche far emergere le problematiche legate a tutti quei decreti e tutte quelle ingiustizie perpetrate con l’inganno, la menzogna e la minaccia.

 Festini

photo 2021 04 02 14 28 41

Letto 311 volte

Radiotruman TV

  • RadioTruman nasce nel 1997 dalla collaborazione di un gruppo di artisti come una delle prime web radio in Italia. Editore della Radio è la "Nuova Videogram"  (www.videogram.mc) appartenente al Gruppo MC Communications & Promotions con sede in Montecarlo.

RadioTrumanLogo

Contatti

44, Bd d'Italie
Monaco, 98000
Principato di Monaco
Mobile: +33 607 939 657
radiotrumantv.com/